PARASSITI ANIMALI DEL GOJI

 

Tra gli Animali abbiamo danni ai frutti da uccelli, seppur rari e sulle piante, da fauna ungulata in zone collinari e montane. Servono recinti!

 

Tra gli invertebrati, ovunque i più temibili risultano i molluschi!

Infatti Lumache, chiocciole e limacce vanno letteralmente ghiotte per le foglie di Goji e sono in grado di defogliare una pianta in un paio di notti.

Per la lotta alle lumache si possono adottare strategie diverse, dalle esche “blu”, a lumachicidi biologici oggi non più rari e costosi(Ferramol, Sluxx et altri), alle trappole con birra o aceto, alla cenere cosparsa sulla terra attorno al colletto a creare una barriera fisica, etc...

Scegliere una delle strategie a disposizione e verificare che funzioni effettivamente è obbligatorio.

Sempre tra gli invertebrati abbiamo seri danni a carico dei frutti provocati dal moscerino cinese(Drosophila suzukii (Swd)) e dalla Cimice asiatica (Halyomorpha halys (Stål, 1855)). Purtroppo se la prima non è diffusa ovunque, la seconda è veramente ormai onnipresente.

In agricoltura biologica sono necessarie serissime cure preventive e pignoli monitoraggi settimanali, per cercare di prevenire i fenomeni ed eventualmente agire con fulmineità in caso di conclamata presenza dei parassiti. Serve agire sulle forme giovanili(preimmaginali) come neanidi e ninfe, che si presentano di dimensioni variabili tra 2 e 4 mm circolari, nerastre con qualche puntino bianco. Serve trattare queste forme con PIRETRO o altri veleni bio da contatto. Purtroppo i trattamenti dovranno essere molto localizzati e ripetuti.

La lotta alla cimice non ha come scopo l'eliminazione completa, per ora non raggiungubule, ma l'abbattimento della popolazione al minimo possibile.

Altri danni possono essere provocati da vari ma sporadici bruchi di farfalla, da cavallette e da Altica sp. Quest'ultima, verso metà estate in acune zone e soprattutto su piante giovani, procura danni seri alle foglie.

©2023 by Rocco's Bites. Proudly created with WIX.COM